0533. 379 881

info@immobiliarefrancia.com

Scopri i Lidi di Comacchio

Comacchio ed  i suoi lidi

Un territorio variegato, plasmato da un fiume grandioso e da un mare antico, sul quale si affacciano oggi i sette lidi di Comacchio, moderne località balneari rinomate per l’eccellente qualità dell’accoglienza.
Adagiati su 23 Km di sabbia finissima e dorata, sono la meta preferita per le vacanze delle famiglie con bambini, il divertimento, l’attività sportiva dei ragazzi, il relax ed il benessere di tutti.

Turismo ai Lidi di Comacchio

LIDO DI VOLANO

E’ la località più a nord del litorale di Comacchio ed il suo nome deriva da un ramo dell’antico corso del fiume Po. Immerso nel verde di una pineta collocata alle spalle della spiaggia, esso rappresenta la meta ideale dei turisti amanti della tranquillità e del contatto diretto con la natura.
La stupenda e rigogliosa pineta del Lido di Volano è la dimora del leccio e della farnia e di fauna costituita da aironi rossi, cenerini, garzette, germani reali, gallinelle d’acqua e folaghe.

Turismo al Lido di Volano

LIDO DELLE NAZIONI

Il Lido delle Nazioni è elegante e ospitale, attraversato da ampie strade, spazi verdi e tanti negozi per il piacere di qualche acquisto dopo una giornata al mare.
Confortevoli appartamenti e villette, campeggi e alberghi sono tutti a pochi passi dal mare; le spiagge, comodamente raggiungibili dal lungomare, sono di giorno ideali per il divertimento dei bambini con scivoli, altalene, piscine e intrattenimenti, mentre alla sera ospitano party in spiaggia all’insegna del sano divertimento.

Turismo al Lido delle Nazioni

LIDO DI POMPOSA – LIDO DEGLI SCACCHI

Sono per eccellenza i Lidi dedicati alle famiglie. Grazie ai servizi di qualità e di controllo delle spiagge, con bagnini professionisti che garantiscono rapidi interventi, a moderni stabilimenti balneari attrezzati per i più piccoli, gli alberghi ed i campeggi d’alto livello si può vivere una vacanza in grande tranquillità.

I lidi però offrono anche opportunità di divertimento con ampia scelta di locali con musiche per tutti i gusti, sale giochi, rinomate gelaterie artigianali, un circuito di Go-Kart aperto al pubblico, mercatini lungo i viali e occasioni per trascorrere serate divertenti. Ogni anno, in piena stagione estiva, sfilate in costume e carri in maschera celebrano la Festa di Compleanno di questi Lidi.

Campeggi e villaggi turistici offrono ampie possibilità di piazzole e unità abitative e si distinguono per la vasta gamma di opportunità fornite dalla spiaggia privata, al parco giochi, dalle piscine all’animazione con staff qualificato. In particolar modo alcuni campeggi hanno ricevuto riconoscimenti internazionali, certificazioni e premi per soluzioni innovative idonee ad un turismo accessibile e rispettoso dell’ambiente. Tali strutture si trovano in aree tranquille e verdi a ridosso della spiaggia.

Turismo ai Lidi di Pomposa

PORTO GARIBALDI

Porto Garibaldi è il primo insediamento balneare sorto sulla costa. Nato come villaggio di pescatori e sviluppatosi poi come paese intorno al porto, ha saputo conservare nell’aspetto e nelle tradizioni l’originale e forte legame con il mare. La località è caratterizzata da basse costruzioni, tipiche del centro di pescatori, e dal lungo canale navigabile che collega Comacchio al mare e rappresenta lo sbocco della lunga idrovia che arriva fino a Ferrara. Vivace è l’attività legata alla pesca, con l’andirivieni di pescherecci  che dopo la partenza all’alba tornano presto il pomeriggio con nugoli di gabbiani affamati attorno alle loro barche. Un carico prezioso e fresco da assaporare nei numerosi ristoranti o a casa seguendo le indicazioni di chi con il pesce vive da sempre.

Dal porto canale, vera anima della località su cui si affacciano gradevoli ristorantini, partono regolarmente imbarcazioni che conducono alla scoperta delle bellezze del Delta.

Qui si tengono ogni anno manifestazioni folcloristiche come la Festa della Madonna del Mare in giugno, e a ferragosto la grande Festa dell’ Ospitalità, con l’offerta di vino DOC del Bosco Eliceo, pesce azzurro e con il gran spettacolo di fuochi d’artificio.

Un caratteristico traghetto, al termine di Via Caduti del mare, adibito al solo trasporto di bici e pedoni, effettua il servizio di trasporto all’altra sponda del canale, dove si trova il Lido degli Estensi.

Turismo a Porto Garibaldi

LIDO DEGLI ESTENSI

Moderno centro di villeggiatura ha come caratteristica principale la mondanità e vanta un porto turistico all’avanguardia il Marina degli Estensi.  E’ il Lido del divertimento, la spiaggia dei giovani, è il viale dello shopping, scintillante e ricco di boutiques.  I suoi stabilimenti balneari, moderni, attivi e sempre al passo con i tempi in fatto di iniziative e mode, si estendono su lunghe spiagge dalla sabbia fine dove abbronzarsi pigramente davanti ad un mare tranquillo.

Nell’aria fresca della sera lo shopping notturno nei negozi aperti fino a tardi, i locali pieni di ragazzi che ballano e trascorrono la prima parte nei pub o negli stabilimenti balneari aperti fino a tardi con animazioni di ogni genere. Un turbinio di luci, visi, parole, sorrisi, abbracci e musica che diventa inebriante con il proseguire della notte.

Turismo al Lido degli Estensi

LIDO DI SPINA

Immerso in una antica pineta è il più meridionale dei Lidi ed il più elegante per le sue strade, inserite in un gioco urbano di semicerchi, fiancheggiate da villette basse e raffinate con ampi giardini, spesso progettate da celebri architetti, tratto distintivo proprio del Lido di Spina. Le spiagge ampie e dalla sabbia fine si distendono davanti ad un mare calmo e poco profondo e sono animate da attività ludiche per tutti i bagnanti; il comodo retro spiaggia accoglie i turisti anche nei periodi più affollati, mentre in estate Spina si trasforma in una grande palestra a cielo aperto  con sport ed attività da praticare in acqua, sulla sabbia, nei parchi e nei campi attrezzati. Per la sera locali alla moda, pub e discoteche, luoghi di incontro per chi ama divertirsi e ballare fino a tarda notte.

Turismo al Lido di Spina

PARCO DEL DELTA DEL PO Emilia-Romagna

In un paesaggio tra terra ed acqua, la natura si mescola all’intervento dell’uomo che nella sua secolare attività di bonifica ha saputo creare un equilibrio armonico tra l’ambiente naturale da preservare e quello destinato a risorsa economica. Per questo motivo il Delta del Po è stato definito “un eccezionale paesaggio culturale pianificato che conserva la sua forma originale” nella motivazione che lo inserisce nel Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO unitamente a Ferrara, città del Rinascimento.
Con i suoi 54.050 ettari è il più esteso dei parchi regionali e ha l’ambizione di proporsi come un laboratorio nel quale si sperimenta la possibilità di riconciliare l’uomo e la natura in un unico armonioso sistema vivente.
Per chi dispone di un weekend libero, oppure di qualche giorno da trascorre pensando unicamente a rilassarsi per ricaricare le batterie, la zona del Parco del Delta Ferrarese rappresenta il luogo ideale per ammirare un’oasi naturale di straordinaria bellezza e per immergersi nella pace che solo la natura è in grado di trasmettere. Situato al confine orientale della Pianura Padana, il parco offre a chiunque ha l’opportunità di visitarlo, un concentrato di bellezza, sia sotto forma di elementi dell’ambiente che in riferimento all’arte e alla cultura presenti nella zona circostante.

Informazioni sul Parco Del Delta

ALLA SCOPERTA DEI SAPORI

Durante una vacanza alla scoperta di un territorio arriva il momento di abbandonarsi ai sapori. Chi ama la tradizione o la cucina d’avanguardia non rimarrà sicuramente deluso nel provare la cucina decisa, dei sapori forti della tradizione comacchiese che si esprime al meglio nei piatti di pesce di acqua salata o di valle. Sulla tavola imbandita trionfa l’anguilla, cucinata in mille modi: in graticola, a brodetto, con le verze, marinata.

Gustosissimi sono gli antipasti a base di cozze, capesante, astici, canocchie, vongole, acqua delle e gamberetti. Seguono i variegatissimi primi piatti: risotti di mare e alla pescatora, d’anguilla e di pesce, spaghetti ai granchi o alle canocchie, zuppa di pesce. Infine le squisite grigliate di sogliole, passere, cefali, rombi, orate e branzini, con seppie ripiene e spiedini di gamberi. Il tutto annaffiato da vini D.O.C. del Bosco Eliceo, i vini delle sabbie. Infatti i vigneti della costa, coltivati sui dossi sabbiosi fra i boschi di lecci, prosperano in un ambiente particolarmente umido, impregnato di salmastro e con un clima mitigato dalla vicinanza del mare. Il rosso Bosco Eliceo si presta ad accompagnare i piatti saporiti come l’anguilla, i bianchi Bosco Eliceo Bianco e Sauvignon accompagnano antipasti, fritture e primi piatti a base di pesce.

MANIFATTURA DEI MARINATI

La Manifattura è ormai una realtà consolidata a Comacchio e ha rimesso in moto l’intero ciclo di lavorazione delle anguille e delle acquadelle che avviene come un tempo da ottobre a dicembre, seguendo sempre la stessa procedura.

Le anguille arrivano alla Calata e vengono ripulite prima di tutto di testa e coda; i pezzi del corpo dell’anguilla poi, infilati in lunghi spiedi, sono disposti davanti ai 12 camini della Sala Fuochi. Dopo la cottura, nella Sala degli Aceti, i tranci di pesce vengono ricoperti dalla salamoia (sale, acqua, alloro, aceto) per la marinatura, messi in barili e scatole e chiusi ermeticamente.

L’ingresso della Manifattura si trova a Comacchio lungo il Loggiato dei Cappuccini. All’interno è possibile acquistare da ottobre a gennaio l’anguilla marinata, tradizionale delle Valli di Comacchio, in lattina e altre specialità, come acquadelle e acciuga marinata in lattina, crema di acciughe e creme di asparagi in vasetto.

IN BARCA PER PESCARE

In motonave per la pesca in ogni stagione dell’anno da Porto Garibaldi.

Da ogni parte d’Italia e sempre più numerosi, giungono appassionati pronti a sfidare la sorte nelle pescose acque dell’Adriatico: una gita in motonave si trasforma in una giornata in compagnia di marinai e pescatori locali. E’ possibile prenotare delle escursioni giornaliere o notturne in alto mare per la pesca sportiva dello sgombro, della palamite o di altri pesci, rivolgendosi direttamente ai proprietari delle imbarcazioni.

Febbraio e marzo sono ideali per trovare i passaggi di orate, mentre in primavera arrivano banchi di sgombri che soggiornano nelle acque dell’Alto Adriatico per diversi mesi. Le motonavi sono attrezzate con porta canna, porta esche e ghiaccio, rubinetto per il lavaggio del pesce e dispongono di moderne apparecchiature per la ricerca del pesce e la sicurezza della navigazione come ecoscandaglio, radar e sistema GPS, il tutto allietato da una ottima cucina di bordo.